Motivazione del conferimento all’avv. Fulvio Croce della Medaglia d’oro al valor civile:

<<Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Procuratori di Torino, si distingueva, nell’assolvimento dell’incarico, per il profondo impegno, l’appassionata dedizione e l’alto senso morale. In un momento particolarmente delicato per l’integrità delle istituzioni repubblicane, noncurante delle minacce di morte ricevute, procedeva egualmente, onde non rallentare il corso di un processo, alla nomina dei legali d’ufficio per gli appartenenti ad una pericolosa organizzazione eversiva, dimostrando grande coraggio e assoluta fiducia nella forza della legge. Cadeva vittima di un vile attentato, sacrificando la vita in difesa dello Stato democratico.
Torino, 28 aprile 1977.>>

5 dicembre 1977

 

Informazioni caselle PEC con dominio @pec.ordineavvocatitorino.it

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Torino ha stipulato una convenzione con la società DCS s.r.l. in forza della quale è possibile attivare per gli iscritti (Avvocati e Praticanti abilitati), tramite l'ente certificatore ArubaPEC S.p.A., la casella di Posta Elettronica Certificata (nomecognome@pec.ordineavvocatitorino.it.) - PEC: con dominio @pec.ordineavvocatitorino.it. Le indicazioni su come attivare tale casella sono riportate in calce, per l'attivazione di differenti caselle PEC è possibile fare rirefimento all'Elenco ufficiale dei Gestori PEC

 

Attivare la PEC con dominio @pec.ordineavvocatitorino.it

La casella PEC viene attivata e gestita tramite la società DCS partner di Aruba, pertanto per ogni problematica tecnica occore fare riferimento alla società DCS

La procedura di attivazione di tale casella è disponibile sul sito www.puntopec.it alla voce "Attiva la tua casella".

utente: nomecognome@pec.ordineavvocatitorino.it

password: "il proprio cf in maiuscolo"

Il costo biennale della casella è di € 9,60.

In alternativa può essere attivata una qualunque casella PEC per esempio da uno dei gestori accreditati:Elenco gestori PEC.

Una volta attivata la casella occorre comunicarla all'Ordine mediate il modulo seguente:

Modulo per la comunicazione della casella PEC all'Ordine degli avvocati di Torino

 

Ulteriori informazioni sulla PEC sono disponibili sul sito www.avvocatitelematici.to.it

 

Configurare la PEC con dominio @pec.ordineavvocatitorino.it sui client dei pc, dei tablet, ecc.

Posta in arrivo:

POP : pop3s.pec.aruba.it, con porta 995
IMAP : imaps.pec.aruba.it, con porta 993 (questa modalità è preferibile quando si ha l'abitudine di consultare il proprio indirizzo di posta elettronica da più postazioni)

Posta in uscita:

SMTP : smtps.pec.aruba.it, con porta 465

Selezionare "connessione SSL" e, per la posta in uscita, "Autenticazione sul server necessaria".
Indicare come nome utente l'indirizzo della propria casella PEC (nomecognome@pec.ordineavvocattorino.it), e la relativa password.

 

Gestione della casella: cambio/recupero password, aumento della capienza ecc.

Cambio password:

Per modificare la password, occorre autenticarsi con le proprie credenziale alla pagina https://gestionemail.pec.it/ ed accedere alla sezione "modifica/cambia password".

Ho smarrito la password e non riesco a recuperarla tramite la procedura di recupero automatica:

Occorre compilare ed inviare il modulo di richiesta recupero password alla società DCS srl all'indirizzo mail:

supporto.servizi@dcssrl.it, allegando fotocopia del documento di identità personale.

 

Aumetare la capienza della casella

Occorre rivolgersi alla società DCS

 

NORMATIVA SULLA PEC

  • C.A.D.(Codice dell'Amministrazione Digitale): D.Lgs. n. 82/2005.
  • Legge 28 gennaio 2009, n. 2, che converte con modificazioni il D.L. n. 185 del 29/11/2008 (c.d. "decreto anticrisi"), commi 6 e 7 dell'art. 16., che obbliga "i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato" a dotarsi di indirizzo di posta elettronica certificata.
  • Legge 22 febbraio 2010, n. 24, che converte con modificazioni il decreto-legge 29 dicembre 2009, n. 193, recante interventi urgenti in materia di funzionalità del sistema giudiziario, che contiene in particolare l'art. 4, "misure urgenti per la digitalizzazione della giustizia".
  • Comunicazioni e notificazioni telematiche: Art. 51 del D.L. 25-06-2008 n. 112, come modificato dal D.L. 29-12-2009 n. 193, convertito con Legge 22 febbraio 2010, n. 24.

 

Printer Friendly, PDF & Email