Motivazione del conferimento all’avv. Fulvio Croce della Medaglia d’oro al valor civile:

<<Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Procuratori di Torino, si distingueva, nell’assolvimento dell’incarico, per il profondo impegno, l’appassionata dedizione e l’alto senso morale. In un momento particolarmente delicato per l’integrità delle istituzioni repubblicane, noncurante delle minacce di morte ricevute, procedeva egualmente, onde non rallentare il corso di un processo, alla nomina dei legali d’ufficio per gli appartenenti ad una pericolosa organizzazione eversiva, dimostrando grande coraggio e assoluta fiducia nella forza della legge. Cadeva vittima di un vile attentato, sacrificando la vita in difesa dello Stato democratico.
Torino, 28 aprile 1977.>>

5 dicembre 1977

 

Comunicato avvocata turca Ebru Timtik

Printer Friendly, PDF & Email

Torino, 28 agosto 2020.

 

Dopo 238 giorni di sciopero della fame, è morta l’avvocata turca Ebru Timtik. Era stata arrestata insieme a altri numerosi colleghi per il suo impegno nella difesa dei diritti civili in Turchia.

 

Il 14 agosto la Corte costituzionale turca aveva respinto la richiesta di rilascio a scopo precauzionale sia per lei sia per il collega Aytaç Ünsal, entrambi in sciopero della fame, nonostante le loro condizioni di salute fossero già molto critiche. Per la Corte non ci sarebbero state «informazioni o reperti disponibili in merito all’emergere di un pericolo critico per la loro vita o la loro integrità morale e materiale».

Ed oggi apprendiamo questa drammatica  notizia.

Occorre continuare a combattere e sostenere i colleghi turchi e del mondo  intero che quotidianamente rischiano la vita per il solo fatto di essere avvocati e  di tutelare i diritti dei loro assistiti: perchè quando si vogliono comprimere questi diritti, la prima figura ad essere colpita è proprio quella di chi ha la funzione sociale di difenderli, l'avvocato.

 

Ebru era una Collega combattente ed oggi la piangiamo, dopo esserci uniti nei numerosi appelli per la sua scarcerazione.

Che il suo non sia stato un inutile sacrificio e perchè chi ha la responsabilità dei rapporti istituzionali nel settore giustizia anche con questi paesi faccia sentire la sua vibrante protesta e la sua profonda indignazione.

Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Torino

 

                                                                       ******

After 238 days of hunger strike, the Turkish lawyer Ebru Timtik died. She was arrested along with several other colleagues for her involvement in the defence of civil rights in Turkey.

 

On 14 August, the Turkish Constitutional Court rejected the request for her and Mr. AytaC Unsal, both on hunger strike, to be released as a precautionary measure, despite the fact that their health was  already very critical. For the Court “there would have been no information or evidence available on the emergence of a critical danger to their Lives or their moral and material integrity”.

And today we learn this dramatic news.

We must continue to fight and support our Turkish colleagues and colleagues from all over the world who risk their lives on a daily basis just because they are lawyers and protect the rights of their patients: because when you want to restrict these rights, the first figure to be affected is that of those who have the social function of defending them, the lawyer.

 

Ebru was a fierce fighter and today we mourn her, after joining in the numerous appeals for her release.

May his not have been a useless sacrifice and because those who have the for institutional relations in the justice sector also with these countries make their vibrant protest and deep indignation  felt.

 

Turin Bar Association